La volpe e il corvo

La volpe e il corvo

La volpe e il corvo: una favola che insegna a non lasciarsi prendere in giro dagli adulatori!

Diffidate sempre da chi fa troppi complimenti e adulazioni, perché spesso nasconde cattive intenzioni. Questa è la morale de La volpe e il corvo, celebre favola di Esopo ripresa da La Fontaine. Qui la raccontiamo in forma originale e con i fantastici disegni di Raffaella Bolaffio.


Potete consultare le illustrazioni originali di questa grande artista QUI.
Seguitela anche su Facebook o nei suoi spazi web:


LA VOLPE E IL CORVO

Questa storia comincia con una volpe che aveva un certo languorino. Quel giorno, però, il cibo scarseggiava, fino a quando la furbona non sentì un invitante odorino, che le fece drizzare tutti i baffi.
“Mmmm, che profumo! Se il mio fiuto non mi inganna, questo deve essere un bel pezzo di formaggio!”, si disse fra sé.

La volpe e il corvoE il suo fiuto ovviamente non mentiva. Dopo qualche passo nel bosco, ecco che vide un corvo tutto felice, che teneva nel becco un grande pezzo di groviera (il suo formaggio preferito!).

Vedendolo tutto impettito, la volpe pensò di escogitarne una delle sue.
Iniziò quindi a dire con voce falsamente gentile: “Buongiorno, signor corvo. Che belle piume che ha! Il suo corpo così nero e lucido è davvero perfetto”.
Vedendo che l’uccello era felice dei complimenti, la volpe continuò: “Se, oltre ad avere un bellissimo aspetto, lei fosse anche capace di cantare, sarebbe l’animale più meraviglioso e raro di tutto il bosco!”

La volpe e il corvo

Quando udì queste parole, il corvo vanitoso non stette più in sé dalla gioia e volle far sentire la sua splendida voce.
Spalancò quindi il becco e si mise a gracchiare con tutto il fiato, ma, così facendo, il pezzo di formaggio cadde a terra.

L’astuta volpe lo afferrò svelta, ridendo sotto i baffi.
“Non fidarti di chi è troppo adulatore”, disse al corvo, rimasto a becco asciutto. “Ma non ti dispiacere troppo per ciò che è successo. Oggi, in cambio del tuo formaggio, ti ho dato una grande lezione di vita!”.


La favola La volpe e il corvo insegna a diffidare sempre degli adulatori: chi si lascia ingannare dai troppi complimenti, spesso rimane beffato e si pente troppo tardi del suo sciocco comportamento. 

[Voti: 53    Media Voto: 2.7/5]
Rating: 4.3. From 12 votes.
Please wait...

Lascia un commento

Comment
Name
Mail
Website