La volpe e il leone

la volpe e il leone

La volpe e il leone tradotta dal greco da una favola di Esopo breve con morale

La volpe e il leone è una favola brevissima con morale tratta da Esopo, il grande autore di favole greco. In poche righe, questa storia per bambini corta corta ci spiega una grande verità: tutte le cose, anche quelle più difficili, con l’abitudine diventano sopportabili. 
Questa è la morale de La volpe e il leone!

Leggiamola insieme!


La volpe e il leone

Una volpe, non avendo mai visto un leone, quando lo incontrò per caso, per prima cosa vedendolo si impaurì così tanto, che per poco non morì di paura.

La seconda volta, imbattendosi ancora in lui, si spaventò, ma non come la prima volta.

La terza volta vedendolo ebbe coraggio, così, avvicinatasi, gli rivolse addirittura la parola.

La favola insegna che l’abitudine mitiga anche le cose paurose.

la volpe e il leone

Che cosa ci insegna la Volpe e il Leone?

La favola breve di Esopo è molto vicina alla realtà che viviamo tutti i giorni, nelle nostre piccole esperienze quotidiane.
Spesso, di fronte a qualcosa di nuovo, ci sentiamo spaesati e spaventati. Abbiamo paura di non farcela e che non ci abitueremo mai.
Giorno dopo giorno, però, quella cosa che sembrava così spaventosa diventa più semplice, la facciamo senza più timore e diventa un’abitudine.

Le abitudini semplificano la nostra vita, dandoci orari, regole e sicurezza.
Non bisogna diventare troppo abitudinari e impigrirci: l’imprevisto e la fantasia sono fondamentali per la nostra felicità. È vero però che qualche abitudine è buona e utile.
Qualche esempio?

L’abitudine di svegliarsi presto la mattina.

Svegliarsi alle 7 sembra impossibile all’inizio. Ci svegliamo stanchi, assonnati, desiderosi di rimanere ancora nel nostro morbido lettuccio.
Eppure, mattina dopo mattina, quella sveglia tanto odiata diventa un’abitudine, e le 7 di mattina non sembrano poi così terribili.
Il nostro corpo si abitua così tanto, che anche la domenica, quando la sveglia è spenta e potremmo dormire fino a tardi, ci svegliamo comunque alle 7 in punto!

L’abitudine di fare un po’ di sport.

Una corsetta tutti i giorni può apparire un ostacolo troppo grande per i più pigri di noi. Uscire? Correre? Sudare e avere il fiatone? Non fa proprio per noi! Eppure basta prendere l’abitudine a correre tutti i giorni e ben presto fare sport non sarà più un dovere, ma un momento piacevole, a cui non vogliamo rinunciare.

L’abitudine di essere educati 

Mettere a posto i giochi è una fatica troppo grande? Dire “buongiorno”, “grazie” e “prego” non è possibile?
Basterà fare l’abitudine a essere cortesi, educati e gentili. 
Come buttare la scartata di una caramella nel cestino è una cosa naturale, così lo diverrà dire “buongiorno” quando incrociamo una persona per strada.
Semplice no? Come un’abitudine!

[Voti: 8    Media Voto: 2.6/5]
No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Comment
Name
Mail
Website

*