La canna e la quercia

la canna e la quercia morale

La canna e la quercia. Storia per bambini per imparare a reagire nel modo giusto alle difficoltà.

Quella che segue è una storia per bambini per imparare cosa significhi essere forti realmente.

Secondo voi, qual è la vera forza?
State forse pensando a quella di “Star Wars” e al suo lato oscuro?
Risposta sbagliata.
Credete che la forza stia nell’avere dei grandi muscoli e nel mostrarsi sempre sicuri di sé?
Sbagliato di nuovo…
Questa storia per bambini su una canna di fiume e una quercia vi darà un esempio di come spesso chi SEMBRA più fragile, sia in realtà più FORTE.

storia per bambini la canna e la quercia
LA CANNA E LA QUERCIA

Un giorno una Quercia dal grande tronco nodoso notò una canna che ondeggiava tranquilla in un campo. Subito le disse, ridendo: “Sei proprio deboluccia tu, con quel corpicino esile esile. Sei talmente sottile, che quasi non ti si vede. Il vento ti sposta qua e là in continuazione!“.

la canna e la quercia morale

La Canna non era una attaccabrighe, e continuò ad ondeggiare, cullata dal vento, senza rispondere alla provocazione.
La Quercia arrogante continuò a prenderla in giro: “Guarda, invece, come sono alta e imponente io! Con i miei rami posso arrivare a toccare il cielo. Per te ogni soffio di vento è forte come una tempesta. Per me, invece, la tempesta è solo un soffio di vento!“.

A quel punto, la Canna spazientita le disse: “Non preoccuparti per me, cara Quercia. Anche se sembro debole, so anche io il fatto mio. Come vedi, il vento mi piega, ma non può farmi male. Sei proprio sicura che il tuo tronco sia più resistente?”

In tutta risposa, la Quercia si fece una grossa risata. 

Un giorno ci fu un grande uragano, con fulmini e tuoni che scuotevano tutto il cielo. La pioggia cadeva fitta e il vento travolgeva tutta la natura con i suoi fortissimi soffi.

La Canna iniziò a ondeggiare fortissimo, sempre di più, si piegava tutta a terra e poi si rialzava.
La Quercia invece voleva dimostrare la sua forza: affrontava il vento stando immobile, con il suo robusto tronco.

Il vento soffiava sull’albero con raffiche sempre più forti, fino a che… CRAAACKKK.
Il tronco della Quercia non ce la fece più e si ruppe. La Quercia cadde a terra con un tonfo.

la canna e la quercia storia

Quando la tempesta finì, la Quercia era a terra, sradicata e triste, mentre la canna continuava tranquillamente ad ondeggiare.

E così la domanda è la seguente: in un giorno di tempesta chi è più forte tra la canna e la quercia?

La canna e la quercia, morale

La favola della “Canna e la Quercia” ci insegna che, di fronte ai problemi e alle situazioni difficili, non serve a nulla essere testardi. A volte, adeguandosi alle circostanze e cambiando le proprie opinioni, si dimostra di essere realmente forti. 

Se ti è piaciuta questa storia per bambini con morale, leggi le altre favole presenti sul sito di “Leggimi Ancora”!

Leggi la VERSIONE ORIGINALE di Jean de La Fontaine

[Voti: 16    Media Voto: 2.4/5]
Rating: 3.0. From 2 votes.
Please wait...

Lascia un commento

Comment
Name
Mail
Website